Il principe Harry è stufo dei paparazzi: “Troppe intrusioni nella mia privacy”

Pubblicato il da in gossip, News, spettacolo.

“Tutti hanno diritto alla propria privacy, purtroppo la linea tra la vita pubblica e privata non esiste quasi più”.

Così in un’intervista alla Bbc il principe Harry si è lamentato per le “incessanti” intrusioni nella sua vita privata e chiede un maggior rispetto della sua privacy da parte dei media.

Il principe ha anche parlato della difficoltà di trovare una fidanzata proprio perchè “ogni volta che mi vedono con qualcuna, subito dopo si trova la stampa alla porta”.

“Tutti hanno diritto alla propria privacy e molte persone riescono ad averla, ma purtroppo per altri c’e’ un incessante bisogno di scoprire ogni piccolo dettaglio di quello che succede dietro le quinte”, ha spiegato il secondogenito di lady Diana che per tutta la sua vita e fino alla morte è stata perseguitata da un’attenzione ossessiva da parte dei media.

“Questo non è necessario, la via privata deve rimanere privata e spero che la gente lo rispetti”, ha poi aggiunto il principe sottolineando di capire comunque che come membro della famiglia Reale ha “una posizione privilegiata” di cui deve rendere conto al pubblico.

“Io passerò il resto della mia via cercando di meritarmi questo privilegio e portando sotto i riflettori argomenti e cause che sono importanti per me e spero per il resto delle persone”, ha detto ancora Harry che si trova in Florida dove oggi si aprono gli Invictus Games, un torneo sportivo per militari e reduci che sono rimasti feriti in guerra che lui ha lanciato due anni fa.

“Si tratta di persone che hanno messo in gioco le loro vite, le loro intere famiglie si sono sacrificate per servire i loro Paesi” ha spiegato il principe sottolineando che sono cause di questo tipo per le quali intende impegnarsi e sfruttare i riflettori accesi sulla sua persona.

(fonte unionesarda.it)

Leave a Reply

  • (will not be published)

XHTML: You can use these tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>